E’ possibile negoziare in Forex da studente?

il forex trading

Negoziare in Forex da studente

Per iniziare a negoziare da studente con il Forex Trading avete necessariamente bisogno di:

  • Un capitale iniziale;
  • Un Broker affidabile e regolamentato.

Iniziare con un conto demo

La difficoltà principale che potete incontrare nel fare trading da studente è legata alla conoscenza.
Attraverso una corretta informazione e studio è possibile guadagnare con il Forex Trading indipendentemente dalla base di partenza.
Ciò che distingue un trader di successo, è la voglia di imparare il meccanismo dei mercati finanziari.

Una buona idea è iniziare un corso di studi, dovete sapere che è possibile seguire corsi gratuiti in internet, validi per iniziare a formare una base di conoscenza appropriata a capire il funzionamento delle piattaforme e i diversi asset che è possibile negoziare.

Se avete qualche domanda è possibile anche scrivere al nostro staff che vi ricontatterà rispondendo a qualsiasi vostro dubbio, o magari cercare nelle risposte che abbiamo già dato ad altri nostri lettori in cui abbiamo spiegato come iniziare un trading Forex con successo.

“Non esitate a contattarci se avete dubbi o domande sul trading, se nelle vostre intenzioni c’è la volontà di diventare un operatore dei mercati finanziari di successo, noi ti possiamo aiutare.”

Prima di iniziare a fare trading Forex

Per prima cosa occorre possedere un conto bancario, in alternativa una carta di credito o un conto Paypal, Neteller o Skrill.
Come prima informazioni dovete sapere che è possibile scambiare Forex in quasi tutto il mondo, quasi, perché esistono delle eccezioni, infatti alcuni paesi non ritengono il Forex un commercio da autorizzare ai propri cittadini.
Per quanto riguarda il nostro Paese, in Italia non ci sono limitazioni importanti tali da vietare questo tipo di commercio, l’unica raccomandazione è quella di iscriversi presso un broker regolamentato.

Riassumendo per iniziare un trading consapevole e di successo

Se hai un conto corrente bancario o una carta valida puoi aprire un conto Forex e iniziare la negoziazione con un conto demo per fare pratica senza rischiare soldi veri, ma attenzione, dovete scegliere il broker con cura, deve essere un broker Forex, affidabile, serio e affermato sul mercato.
Esistono tanti broker, ma il consiglio è quello di affidarvi alla nostra lista di broker Forex certificati e regolamentati sul territorio italiano.

I broker che trovate nella nostra lista sono i migliori fornitori di servizi Forex per il 2017 con licenza a vendere titoli e investimenti (ASIC).

http://www.ilforextrading.it/

Gli Strumenti per il Trading di Opzioni Binarie

trading opzioni binarie

L’utilizzo degli strumenti per il trading opzioni binarie

Nell’articolo di oggi introdurremo gli strumenti necessari a un trader principiante per avere successo nel trading opzioni binarie.
Innanzitutto occorre distinguere un operatore dei mercati finanziari da un giocatore d’azzardo.
Le opzioni binarie sono uno strumento di trading, per cui, al fine del successo, necessitano di una analisi e studio del mercato.

Il gioco d’azzardo è una scommessa basata quasi interamente sulla fortuna.

Nel trading, la fortuna non ha nessun valore, per avere successo occorre acquisire gli strumenti necessari.

Di seguito vi elenchiamo gli strumenti necessari per il successo nelle opzioni binarie:

  • Broker opzioni binarie;
  • Grafici;
  • Segnali;
  • Analisi Tecnica;
  • Indicatori tecnici.

Broker opzioni binarie

Un broker affidabile e regolamentato è la chiave del successo, infatti nessuno strumento può essere efficace se il broker non funziona correttamente o la sua piattaforma è truccata.

Grafici

Sono il fondamento dell’analisi tecnica, non c’è successo senza analisi. La chiave del successo nel mercato delle opzioni binarie è quello di essere in grado di fare previsioni corrette.
I grafici servono a predire il futuro movimento del mercato, usati per inserire un commercio “In” o “Out” con competenza e consapevolezza. Allo stesso modo, potrebbe essere usato per scambiare commerci “Touch” o “No Touch“.

trading opzioni binarie
trading opzioni binarie

“I Grafici rilasciano informazioni sul movimento di un’attività finanziaria.”

Segnali

I segnali sono negoziazioni analizzati da persone reali, ma anche generate automaticamente tramite software chiamato spesso Robot di opzioni binarie. Gli indicatori sono strumenti che consentono di analizzare i dati stessi e sono molto utili ai principianti.

Analisi tecnica

Coniugare i grafici e gli indicatori tecnici per prevedere l’azione dei prezzi è conosciuto come analisi tecnica. Non è sufficiente possedere questi strumenti, avete bisogno di sapere come usarli.

Indicatori tecnici

La combinazione indicatore tecnico e grafico, permette di aumentare le probabilità di guadagnare soldi dal trading.
Ad esempio è possibile utilizzare una strategia basata sull’indicatore MACD in parallelo all’indicatore di tendenza chiamato media mobile (in modo da determinare con una certa probabilità quale sarà l’azione del prezzo di un bene).

Conclusione

“Con una corretta analisi è possibile guadagnare un payout pari all’ 85% dell’investimento.”

Grazie ai grafici e agli indicatori tecnici, le probabilità di ottenere una rendita fissa e costante per le opzioni binarie è più che probabile.

Opzioni binarie

Tutto quello che c’è da sapere sul trading online

Tutto quello che c'è da sapere sul trading online

Vuoi iniziare a fare trading online ma non sai da dove iniziare?

Cos’è il Trading Online

Ad oggi il Trading Online rappresenta una attività che molti incominciano per cercare di realizzare dei progetti, negoziando attraverso strumenti finanziari sui principali Mercati nazionali ed internazionali.

Con l’esperienza si capirà che la scelta della piattaforma di Trading Online non dovrà essere fatta in maniera superficiale. Un Trader vincente dovrà essere in grado di riconoscere un partner affidabile con cui operare e a cui affidare i propri soldi.

All’inizio molti Trader principianti non sapranno distinguere la qualità e così rischieranno di finire di perdere i propri soldi presso un Broker di scarsa qualità, che offriranno sì dei Bonus molto generosi ma a condizioni poco convenienti. Il Trading Online rappresenta una attività molto redditizia che permetterà a tutti i Trader principianti ed i Trader esperti del settore di speculare usando i servizi di un Broker Online.

Il Trader dovrà di fatto fare delle previsioni sull’andamento delle quotazioni di un Asset Finanziario.

Il Trading Finanziario prevede che l’Asset possa essere di vario tipo, come ad esempio, una coppia di valute ed in questo caso si parla di Forex, oppure materie prime indicate come Commodities, che potranno essere ad esempio l’oro, il petrolio e i metalli, oppure si potrà operare su Azioni di Borsa.

Come funziona il Trading Online

Capire come funziona il Trading Online, permetterà a molti di fare diverse previsioni corrette e di guadagnare di più minimizzando al massimo le operazioni negative. Si può affermare con certezza che non esiste nessuno in grado di prevedere come evolverà un Mercato, quindi si consiglia di non fidarsi di chi cercherà di vendere servizi di segnali di Trading sicuri o anche metodi infallibili per vincere in Borsa.

E’ da tenere in considerazione che ci sono tante componenti casuali oltre alle notizie che influenzeranno in maniera diretta o indiretta i prezzi dei Beni di Mercato. Un bravo Trader riuscirà a portare il rischio a livelli bassi, anche se questo non potrà mai essere pari a zero.

Per iniziare ad entrare nel mondo del Trading Online sarà importante prima di tutto capire cosa si vorrà diventare, quali strumenti si vorranno utilizzare e quale sarà il proprio livello di esperienza. Se si è dei Trader principianti si consiglia di puntare sulle Opzioni Binarie in cui il rischio è calcolato e non ci sono Leve Finanziarie o prodotti Leveraged.

Chi ha invece più esperienza potrà puntare invece sui Contratti Per Differenza (CFD), ma naturalmente questo dipenderà dal proprio modo di operare. Il passo successivo sarà la scelta tra i migliori Broker in Italia, tra i siti autorizzati dalla Consob che rispettano le normative comunitarie ed europee come la Mifid. Sarà molto importante che il Broker sia regolamentato, in quanto gli utenti saranno più protetti e potranno negoziare in tutta sicurezza.

Dove fare Trading Online

La scelta del Broker è molto importante, ma ci sono differenze tra le varie piattaforme. Ci sono piattaforme che sono dei Market Maker, ovvero fanno il Mercato facendo da controparte, poi ci sono molte società che fanno da intermediazione pura. Ci sono poi dei Broker che offrono dei Bonus, che non sono altro che una cifra che verrà aggiunta al Conto di Trading e che permetterà di aumentare il volume delle operazioni in base al deposito fatto.

Rischi nel Trading Online

Tutto quello che c'è da sapere sul trading online
Tutto quello che c’è da sapere sul trading online

I rischi nel Trading Online ci sono, è inutile negarlo, ma spesso sono più legati al carattere e alla psicologia del Trader. Per guadagnare online non basterà solo operare con il giusto Broker o una strategia vincente, e queste sono molto importanti, ma come anche lo sono la formazione e lo studio, e infine comunque la differenza la farà principalmente il Trader.

Se si vorrà fare questo mestiere si dovrà imparare ad avere autocontrollo a non lasciarsi sopraffare dalle emozioni.

Questi sono consigli che valgono in ogni ambito lavorativo, una persona poco determinata ed ansiosa sarà destinata a non combinare nulla, nel Trading Online questo sarà ancora più vero. Si consiglia inoltre di non smettere mai di studiare i mercati e di imparare, questo sarà fondamentale per potersi garantire un futuro.

Il rischio dunque ci sarà, ma sarà così perché ci sarà anche un rendimento, altrimenti sarebbe tutto troppo facile. A volte è l’incapacità del Trader o il fatto di voler guadagnare tutto e subito che porterà al classico fallimento che poi genererà un’opinione negativa.

I rischi legati al Broker e quelli legati al Trader sono assolutamente evitabili, ma quelli legati al Mercato no. Il Trading Online è un’attività che dà profitti, di solito anche molto alti, proprio perché è rischioso. Il profitto non sarà altro che la remunerazione del rischio operativo. Paradossale è che se non ci fosse il rischio, non ci sarebbe nemmeno il rendimento.

Corsi di Trading Online

Molti Trader principianti spesso cercano dei corsi di Trading Online per cercare di imparare.

Oltre ai corsi si consiglia di sperimentare in prima persona, di fare più esperienza possibile negoziando in piccole operazioni e senza azzardare toppo. In questo modo, una volta che si avrà visto che si sarà in grado di fare Trading Online e quindi di conseguenza ci si sentirà più sicuri, si potrà poi passare a cose più serie.

Oltre ai corsi ci sono tante altre risorse, a titolo anche gratuito, sul web, per non rischiare di investire tutti i vostri risparmi in costosi corsi.

Ci sono anche dei Broker che come Markets ad esempio, offrono una volta iscritti, delle guide gratis che sono liberamente scaricabili e che quindi non costano nulla. Per imparare a fare il Trading Online sarà importante, oltre a seguire i corsi o studiare e-book, cominciare a fare pratica sul serio con un Broker affidabile, e si inizierà avvantaggiati utilizzando una piattaforma di Trading Online che sia giusta per te.

Trading Online: Conto Demo

Si tratta di una simulazione di Trading Online che sarà ben diversa dalle operazioni vere, per questo motivo un Conto Demo potrà essere utile per cominciare, ma si consiglia di non spendere molto del proprio tempo con queste simulazioni.

In particolare per un Trader principiante, uno dei metodi migliori se si vorrà iniziare a fare Trading Online rischiando poco, sarà quello di iniziare da un Conto Demo. Le principali piattaforme di Trading Online offrono infatti un particolare tipo di conto che permetterà di fare delle simulazioni.

In questo caso il Trader avrà a disposizione un conto caricato con soldi virtuali e anche in questo modo tutte le funzioni sono attivate. Con questo Account Demo si potrà fare Trading Online su qualunque asset, ma i profitti eventualmente realizzati o le perdite, non saranno con soldi reali.

Un Conto Demo servirà a sperimentare nuove strategie ma anche a decidere se sarà il caso di utilizzare quella piattaforma o no, una volta provata in modo totalmente gratuito.

Conclusioni

Si consiglia di non confondere il Trading svolto con soldi reali con quello Demo, perché verrà a mancare tutta al parte emotiva che un bravo professionista dovrà imparare a gestire. Negoziare spendendo soldi non propri sarà facile, ma una volta entrati nel Mercato vero le cose cambieranno, dunque non si dovrà pensare che il Trading sia questo.
www.tradingmania.it

Forex Trading: come guadagnare con le valute

Forex Trading - come guadagnare con le valute

Guadagnare con le valute con il Forex Trading

Cos’è il Forex Trading

Negli ultimi anni è aumentata in Italia la conoscenza nell’operatività del Forex Trading. Sono aumentati gli intermediari autorizzati ad offrire l’intermediazione in cambi, e di conseguenza con la concorrenza sono migliorate le condizioni operative, ma il Mercato delle Valute in Italia comunque risulta ancora un Mercato da scoprire da parte della maggioranza dei Trader che giornalmente muovono Azioni e Indici di tutti i listini del mondo.

Il termine Forex sta a indicare il Foreign Exchange, ovvero il mercato in cui vengono scambiate le diverse Valute. Il prezzo di una Valuta si esprime attraverso il tasso di cambio.

Ogni Trader quando investe su un’Azione o su un Indice, lo sta facendo, anche se in modo indiretto e mediato, sul Mercato dei cambi.

Il Forex è il Mercato che fa da contenitore a tutti gli altri, ad esempio quando il Trader dell’area euro comprerà un’azione sul Nasdaq, starà vendendo la sua moneta, per comprare un titolo la cui denominazione sarà in dollari americani, dunque ognuno dei Trader in maniera indiretta si troverà ad investire nel Mercato delle Valute.

Come funziona il mercato del Forex Trading?

Nel Forex Trading si negoziano essenzialmente Valute, sempre a coppie. Sono presenti quattro coppie di valute principali e sono denominate major, le valute più scambiate, che vengono negoziate per lo più contro il dollaro USA.

Si tratta di:

  • Euro/dollaro (EUR/USD);
  • Sterlina inglese/dollaro (GBP/USD);
  • Yen giapponese/dollaro (JPY/USD);
  • Franco svizzero/dollaro (CHF/USD).

Il Trading delle quattro Valute principali costituisce la maggioranza delle transazioni sul Mercato e la coppia di Valute negoziate con maggiore frequenza è quella euro/dollaro (EUR/USD).

Sarà senz’altro possibile negoziare centinaia di altre Valute l’una contro l’altra e sono denominate Valute incrociate, perché il tasso di cambio è calcolato tramite il dollaro USA, ma sarà necessario ricordare che le valute major sono le più liquide del Mercato dei cambi.

Sarà anche possibile negoziare metalli preziosi, come ad esempio oro, argento, poi gli Indici e i Commodities, come ad esempio il petrolio e il gas.

Come guadagnare con il Forex Trading

Quando si dovrà prendere una decisione sulla posizione da assumere sul mercato valutario, per andare Long o Short su un tasso di cambio, saranno principalmente due le categorie di fattori che aiuteranno ad individuare, con minore incertezza, il prezzo e la tempistica di ingresso, di cui i fattori di natura fondamentale e i fattori di natura tecnica.

Le valutazioni di matrice fondamentale e quelle di matrice tecnica hanno entrambe dignità di sostegno al Trading, anche se si adattano, naturalmente, a tipologie differenti, ma in taluni casi sono anche complementari di operatività.

Forex Trading - come guadagnare con le valute
Forex Trading – come guadagnare con le valute

I fattori fondamentali sono rappresentati dalle sottostanti condizioni economiche, commerciali e finanziarie di un paese.

Esiste una serie numerosa e variegata di variabili macroeconomiche capaci di influenzare il Mercato valutario, in modo diretto e indiretto.

La maniera in cui un dato macroeconomico riuscirà ad influenzare il Mercato dei cambi potrà anche essere differente sul brevissimo e sul medio lungo periodo. Ciascun dato, reso pubblico nello stesso momento per tutti gli investitori, dal più piccolo al più importante, andrà ad incidere sulla percezione delle condizioni correnti di un’economia e sulle aspettative per il futuro, offrendo dunque possibilità di Trading.

I principali dati su cui si concentrerà quotidianamente l’attenzione dei Trader saranno quelli relativi alla bilancia dei pagamenti e le sue componenti interne, come:

    • I tassi d’interesse;
    • L’inflazione;
    • L’offerta di moneta;
    • Il bilancio dello Stato;
    • Il reddito nazionale;
    • La produttività.

Questi dati sono fattori principali nelle politiche di Trading e per questo i Trader attenderanno le pubblicazioni di queste statistiche che di solito avverranno ogni mese, in giorni e orari prestabiliti.

Nell’analisi tecnica invece le contrattazioni sul Mercato delle valute vengono definite efficienti sia in termini di liquidità che di entità di volumi che accedono agli scambi.

Il Mercato Forex è considerato un Mercato liquido per la presenza sul Mercato dei cambi di attori, quali banche centrali, istituzionali e market maker 24 ore su 24.

Tutto questo secondo l’analisi tecnica viene tradotto in maggiore facilità di negoziazione, nitidezza assoluta dei grafici, in quanto maggiori saranno i volumi sul Mercato, maggiori saranno gli attori in gioco, e minori saranno i prezzi erratici originati dai cosiddetti rumors che alterano in maniera consistente le formazioni grafiche in Mercati più sottili.

Gestire le quotazioni nel Forex Trading

All’interno del Forex non è presente una quotazione ufficiale di una Valuta contro un’altra, quindi per questo viene definito un mercato OTC, (Over The Counter). Prezzi indicativi verranno continuamente forniti dai principali operatori ai circuiti internazionali informativi, ovvero Information Providers. I prezzi operativi verranno forniti dai Market Maker e dai Broker su appositi circuiti.

Sarà importante capire che fare Trading nel Forex sarà diverso che fare Trading in un mercato regolamentato.

Le quotazioni delle diverse banche e Broker potranno differire di pochissimi Tick, ovvero nell’ampiezza minima della variazione di prezzo registrabile su alcuni Mercati telematici, e potranno avere spread diversi tra il prezzo Bid e prezzo Ask.

Il prezzo Bid

Il prezzo Bid è il prezzo al quale il Dealer, ovvero l’operatore-intermediario che negozia titoli o beni per conto della clientela e anche per conto proprio, è disposto ad acquistare uno strumento finanziario.

Il prezzo Ask

Il prezzo Ask è quello al quale il Dealer è disposto a vendere uno strumento finanziario. Il prezzo Ask, detto anche Offer è superiore al prezzo Bid.

Altre tipologie di prezzi come Best Bid, Best Ask…

Il cosiddetto Best Bid è il più elevato prezzo Bid presente sul Mercato. Analogamente, è detto Best Ask il più basso prezzo Ask presente sul Mercato. Una quotazione di Mercato riporta il Best Bid e Best Ask disponibili sul Mercato, ed è nota come BBO, ovvero Best Bid and Offer.

In tal senso il Bid-Ask Spread è la differenza tra Best Ask e Best Bid.

Gli spread, salvo eventi eccezionali, rimarranno invariati a differenza di quanto succede nei Mercati regolamentati. La mancanza di un prezzo ufficiale non dovrà intimorire il Trader, perché operare su un Mercato Over the Counter quale è il Forex, significa operare nel Mercato più liquido.

Conclusioni

Grazie all’informatizzazione e all’apertura 24 ore su 24, i prezzi scorreranno tutti Tick dopo Tick. L’allineamento dei prezzi dei Market Maker sarà garantito dal fatto che una quotazione fuori Mercato sarebbe subito regolamentata da un’altra controparte e sarebbe dunque distruttiva per il Market Maker stesso.

Anche da questo e dall’estrema liquidità, si deduce come il Forex risulti un Mercato totalmente trasparente. Le notizie attraverso circuiti informativi internazionali sono rese accessibili a tutti i Trader del Mercato nel medesimo momento. Si pensi che fino a pochi anni fa, l’operatività sul Forex era riservata essenzialmente a grossi operatori commerciali e istituzionali.

Per accedere al Mercato delle contrattazioni erano necessarie quantità enormi.

Con l’avvento dell’informatizzazione e la globalizzazione dei Mercati, gli intermediari hanno offerto la negoziazione in cambi anche alla clientela Retail, ovvero alla vendita al dettaglio, dando la possibilità di negoziare quantità ridotte, sia in via telefonica e sia attraverso il Web, avendo la possibilità di gestire l’utilizzo della leva in ogni momento.

L’andamento ciclico delle Valute rappresenta inoltre qualcosa di estremamente diverso rispetto agli altri strumenti finanziari.

http://www.ilforextrading.it/

Forex trading

Cos’è il Trading Online?

Cos'è il Trading Online?

Cos’è il Trading Online

Il Trading Online (TOL) è la compravendita di titoli azionari attraverso Internet. Sta ad indicare l’attività di negoziazione telematica di titoli di Borsa, attività di negoziazione telematica di titoli quotati.

Inizialmente limitato ai soli titoli azionari e al mercato nazionale, poi il Trading Online si è esteso ai fondi comuni, al comparto obbligazionario, ai mercati internazionali, oltre che all’offerta di prodotti di ricerca finanziaria.

Il Trading Online rappresenta una attività molto redditizia che permetterà a tutti i Trader principianti ed ai Trader esperti del settore di speculare usando i servizi di un Broker online. Il Trader di fatto non dovrà fare altro che delle previsioni sull’andamento delle quotazioni di un asset finanziario.

Il Trading finanziario prevede che l’asset possa essere di vario tipo, come ad esempio una coppia di valute dove in questo caso si parla di Forex, oppure materie prime Commodities, come ad esempio oro, petrolio e metalli, oppure azioni di Borsa.

Capire come funziona il Trading Online permetterà a molti di fare diverse previsioni corrette e di guadagnare di più minimizzando al massimo le operazioni negative.

E’ importante chiarire da subito che non esiste nessuno in grado di prevedere come evolverà un mercato, e dunque si consiglia di non fidarsi di chi cercherà di vendere servizi di segnali di Trading sicuri o metodi infallibili per vincere in Borsa.

I prezzi dei beni di mercato sono influenzati in maniera diretta o indiretta, oltre che dalle notizie, ci sono anche tante diverse componenti casuali. Un bravo Trader riesce di solito a portare il rischio a livelli bassi anche se questo non potrà mai essere pari a zero.

Come iniziare con il Trading Online

Per iniziare ad entrare nel mondo del Trading, prima di tutto sarà importante capire chi si è e che cosa si vorrà diventare e quali strumenti si vorranno utilizzare e quale sarà il proprio livello di esperienza. Per un Trader principiante, all’inizio si consiglia che sarà meglio puntare sulle Opzioni Binarie in cui il rischio sarà calcolato e non ci saranno leve finanziarie o Leveraged Products.

I Trader esperti invece potranno puntare sui contratti per differenza (CFD), ma naturalmente questo dipenderà dal proprio modo di operare. Subito dopo arriverà la scelta del Broker, che dovranno essere siti autorizzati dalla Consob, che rispettano le normative comunitarie ed europee come la Mifid. Sarà molto importante che il Broker sia regolamentato, in quanto gli utenti saranno più protetti e potranno negoziare in tutta sicurezza.

I Broker

La scelta della piattaforma di Trading Online non dovrà essere fatta in maniera superficiale. Un Trader vincente dovrà essere in grado di riconoscere un Broker affidabile con cui operare e a cui affidare i propri risparmi.

Molti Trader principianti purtroppo non sanno distinguere la qualità e così rischiano di finire per perdere i propri soldi presso Broker di scarsa qualità, che potranno offrire bonus molto generosi ma con condizioni poco convenienti.

Sarà fondamentale iscriversi ad un Broker che fornisca una piattaforma facile da usare e di grande qualità.

In generale una buona dovrà possedere:

  • Interfaccia: si consiglia di cercare di scegliere sempre un sito che abbia una piattaforma con una interfaccia facile da capire e da utilizzare, perché potrà essere d’aiuto per trovare subito quello che si cerca. Se un software sarà troppo complesso da utilizzare allora non sarà quello giusto;
  • Assistenza: una volta creato, aperto un conto di Trading su un sito, dal Broker inoltre si riceverà un supporto tecnico di grande qualità. I siti di solito che offrono supporto sono spesso effettuate da persone qualificate;
  • Velocità: una piattaforma dovrà consentire di inserire ed eseguire velocemente gli ordini nel sistema.
Cos'è il Trading Online?
Cos’è il Trading Online?

Ci sono delle differenze tra le varie piattaforme presenti nel web. Molte società fanno da intermediazione pura, altre invece sono dei Market Maker ovvero fanno il mercato facendo da controparte. Nel caso delle Opzioni Binarie i rendimenti sono fissi e variano, in media si va dal 50% in su fino a circa il 90% per account particolari.

Nel caso dei contratti per differenza valuta (CFD), dove lo spread, cioè la differenza tra i prezzi di acquisto e vendita, sarà il parametro di guadagno di un Broker, dunque se si vorrà scegliere un Broker per i contratti per differenza valuta (CFD), bisognerà assicurarsi che lo spread sarà il più basso possibile.

Ci saranno anche piattaforme che garantiranno un bonus, ovvero una cifra che verrà aggiunta al conto di Trading e che permetterà di aumentare il volume delle operazioni in base al deposito fatto.

Conto Demo

Per iniziare a fare Trading Online rischiando poco, uno dei metodi migliori sarà quello di iniziare da un Conto Demo. Le principali piattaforme di Trading Online offrono un particolare tipo di conto che permetterà di fare delle simulazioni.

In questi casi il Trader avrà a disposizione un conto caricato con soldi virtuali e con tutte le funzioni attivate.

Con questo Account Demo si potrà fare Trading su qualunque asset, ma i profitti eventualmente realizzati o le perdite non saranno reali.

Aprire un Conto Demo, servirà a sperimentare nuove strategie, ma anche a decidere se sarà il caso di utilizzare quella piattaforma una volta provata in modo totalmente gratuito.

Si consiglia di non confondere il Trading Online reale con quello effettuato con il Conto Demo, perché nell’ultimo caso verrà a mancare la parte emotiva, che un Trader professionista dovrà imparare a gestire, e quindi negoziare spendendo soldi virtuali sarà più facile, ma una volta che si entrerà nel mercato reale le cose sicuramente cambieranno.

Fare Trading Online con un Conto Demo, si tratterà quindi di una simulazione, che sarà molto differente dalle operazioni vere e proprie, per questo motivo un Conto Demo potrà essere utile per cominciare, ma si consiglia di non dedicare troppo tempo ad effettuare queste simulazioni e di passare il prima possibile alla pratica vera e propria.

Come guadagnare con il Trading Online

Molti Trader professionisti sono in grado di vivere benissimo di Trading ma dopo un certo numero di anni di esperienza, invece molti Trader principianti potranno iniziare a guadagnare con il trading online da subito ma cifre minori, tutto dipenderà dalla propria voglia di imparare e di scoprire sempre nuove cose.

Il Trading Online è una attività che potrà essere condotta in vari modi e che potrà assumere varie forme. Il Trading Online è molto diverso dall’investimento, perché manca infatti il presupposto del lungo termine.

Per questo motivo oggi sia le Banche italiane che i Broker di Trading, consentono a tutti di guadagnare online tramite strumenti derivati nel breve periodo. I derivati non sono altro che degli strumenti finanziari che replicano esattamente il prezzo di un bene sottostante.

Gli strumenti derivati più utilizzati oggi da chi fa Trading Online, sono i contratti per differenza (CFD) e le Opzioni Binarie. Se si vorrà operare nel breve periodo, allora si potranno utilizzare per fare profitti, mentre bisognerà evitarli se si vorrà un investimento garantito e a lungo termine.

Il vantaggio principale che ne deriva dall’utilizzo dei derivati sarà che si potrà guadagnare in qualunque situazioni di mercato. Con i derivati si potrà guadagnare anche quando il titolo crollerà in Borsa perché si opererà nel brevissimo periodo.

Le opzioni binarie senza scadenza

Le opzioni binarie senza scadenza

Opzioni binarie senza scadenza: cosa c’è sotto?

Un nuovo modo di vivere il trading online, si chiama opzioni KIKO.
L’ultima innovazione per le opzioni binarie si chiama opzioni KIKO. KIKO è l’abbreviazione di Knock In Knock Out.

La particolarità di queste opzioni è che non hanno scadenza, ovvero non rispettano la tradizionale scadenza che siamo ormai abituati a vedere come offerta dei broker.

I broker regolamentati

Per cominciare ricordiamo che quando si fa trading, la prima cosa è scegliere un broker di opzioni binarie con una reputazione consolidata, e soprattutto che operi legittimamente nei mercati finanziari.

“Tutti i broker che vi consigliamo sono testati e certificati CySEC.”

Opzioni Knock In Knock Out (KIKO)

Questo nuovo commercio è una costola di una gamma di strumenti di trading binario più complessi.
Il concetto di non scadenza è fuorviante, infatti la durata di questa opzione binaria non si basa su un arco temporale, bensì su un livello di prezzo.

Come funziona questa opzione

L’opzione rimarrà aperta fino a quando non viene raggiunto quel livello di prezzo scelto e quindi di scadenza.
Quello che dovete fare voi, per questa opzione, è scegliere il giusto livello per trarre un guadagno dall’opzione.

Le opzioni Knock In Knock Out (KIKO), come riconoscerle:

  • Sono una serie di opzione binarie di confine;
  • Non sono scambiate come un intervallo;
  • Non hanno scadenza;
  • Il risultato è dato da una differenza.
Le opzioni binarie senza scadenza
Le opzioni binarie senza scadenza

In pratica il comportamento di questa opzione è un misto tra l’opzione di confine e l’opzione Tocco senza scadenza.

Una opzione di confine, è aperta a tempo indeterminato e richiede un tocco perché il commercio si chiuda in the money.

Il vantaggio delle opzioni knock In Knock Out (KIKO)

Questa opzione include tutte le classi di attività:

  • Forex: una lista interessante, ma meno corposa rispetto alle opzioni tradizionali;
  • Indici: sono globali, quindi c’è sempre un mercato aperto da qualche parte del mondo;
  • Azioni: sono globali, quindi c’è sempre un mercato aperto da qualche parte del mondo;
  • Materie prime: Meno fornite rispetto alle azioni e indici.

Le impostazioni per questa opzione

L’arco tracciato dall’opzione rappresenta il confine, e consiste in due impostazioni: alto/basso. Le rendite partono da un minimo del 75% dell’investimento.

Conclusione

E’ un modo diverso di fare trading opzioni binarie e molti vantaggi sono analoghi alle opzioni Gamma.

Se si vuole avere successo con questa opzione, occorre capire la direzione del prezzo in modo da prevedere il movimento futuro del mercato.

I segnali di opzioni binarie

segnali-trading-opzioni-binarie

Un servizio di Segnali di opzioni binarie è un servizio di segnali di trading binario in tempo reale.

In genere un fornitore di segnali di trading a un livello di precisione dichiarato di almeno il 70%.

Con questo tasso di successo, un operatore è in grado di generare ritorni significativi.

Come vengono inviati gli avvisi di segnale?

Gli avvisi sono inviati tramite:

  • E-mail;
  • Sms;
  • Skipe.

quello che devi fare è seguire il suggerimento.

I segnali possono contenere diversi tipi di negoziazioni:

  • Pro Segnali;
  • Segnali europei;
  • Segnali Stock.

I segnali di trading a loro volta possono riguardare attività tra cui:

  • Indici;
  • Coppie Forex;
  • Stock.

Un fornitore di segnali è in grado di generare almeno 10 segnali a settimana, ovviamente dipende dal fornitore e dalle condizioni di mercato.

Come funziona un fornitore di segnali

I segnali vengono forniti sotto forma di CALL o PUT correlati di tutte le informazioni utili e necessarie per posizionarsi nella negoziazione. Niente di più semplice, quello che dovete fare è seguire le indicazioni.

Per capire meglio come un segnale viene consegnato ad un operatore, di seguito vi presentiamo un esempio:

  • Asset (es. Oro);
  • Direzione: CALL o PUT;
  • Prezzo di ingresso;
  • Tempo di Scadenza.

In definitiva un fornitore di segnali ti consegna la data, la risorsa per il commercio, la direzione (Call o Put), il prezzo di entrare nel mercato e il tempo necessario per impostare l’opzione di scadenza.

ATTENZIONE: Se il segnale suggerisce un prezzo per entrare nel mercato, esempio una CALL al prezzo di 1.456, e il segnale arriva quando il prezzo è già superato, devi attendere un nuovo segnale.

Questo perché il mercato a volte può essere più veloce di un fornitore di servizi, proprio per questo quando ricevete un segnale dovete essere estremamente veloci.

Cosa pensiamo noi dei servizi di segnale

Con un livello di precisione del 70% un servizio di segnali, se legittimo ad operare nel mercato italiano e soprattutto se regolamentato, è un ottimo strumento per guadagnare soldi.

L’unico problema che abbiamo riscontrato nei servizi di segnali è la velocità con cui un operatore deve agire. Per un trading veloce è utile usare strumenti che rilasciano segnali altrettanto veloci. Abbiamo notato che fra quelli citati Skype è un buon modo di contribuire a garantirvi una notifica nell’immediato. Da non sottovalutare anche la messaggistica degli smatphone offerta da molti broker.

Cosa approfondire prima di abbonarsi a un fornitore di segnali

Prima di abbonarvi a un fornitore di segnali è importante conoscere la frequenza dei segnali e il livello di prestazione del servizio.

I risultati che potrete raggiungere con un servizio di segnali dipenderà dalla vostra capacità di negoziare una segnalazioni, pertanto, i risultati che si possono ottenere dipendono da voi. Tuttavia, qualsiasi prestazione è migliorabile grazie a supporti come le notifiche Skype e altri avvisi istantanei.

“Aumentare la velocità di ingresso nel mercato al rilascio del segnale, aumenta le probabilità di guadagnare soldi.”

Opzioni binarie

Le piattaforme di trading online

Opzioni binarie

Esistono numerose piattaforme online, che consentono di investire nel trading online. Prima di iniziare il trader si trova, quindi, a dover scegliere quale broker utilizzare per l’attività finanziaria.

In quest’articolo cercheremo di comprendere sia il concetto alla base del trading online ma anche come scegliere la giusta piattaforma più adatta a voi.

Il concetto di trading online

Inizialmente, la possibilità di investire sia con le opzioni binarie, che il forex trading, era riservata a pochi. Erano un prodotto finanziario di nicchia, utilizzato principalmente da Istituti di credito, Broker, intermediari, etc. Dal 2008, invece, il mercato viene aperto a tutti, anche ai principianti, grazie soprattutto al Comitato Clearing Opzioni (OCC), e all’intervento della US Security Exchange Commission (SEC).
Il trading online è una forma di investimento finanziario, che grazie alla rete, vi permette di poter guadagnare stando comodamente a casa vostra.

Il concetto alla base, nello specifico, è che è necessario speculare sulla variazione dei prezzi di certi beni, o risorse economiche, che vengono comunemente chiamati asset.

Esistono due grandi categorie principali di trading online, ovvero il forex trading, e il trading binario.

  • Per trading binario, o trading con le opzioni binarie, si intende uno strumento finanziario semplice da comprendere. È un recente modo di investire nel mercato finanziario, che si basa sull’andamento dei prezzi di asset Si tratta di titoli azionari di società quotate in Borsa, delle materie prime dette anche commodities, dei maggiori indici azionari, e infine delle coppie di valute.
  • Per forex trading, invece, si intende quell’attività finanziaria, con l’obiettivo di guadagnare unicamente dal mercato valutario, tramite la compravendita delle valute, appunto, sfruttando le diverse oscillazioni del prezzo.

I broker nel trading online

Fare la scelta giusta per quanto riguarda la piattaforma, per poter investire con le opzioni binarie, rappresenta davvero un passaggio essenziale.

Il primo segreto, se si vogliono ottenere profitti elevati, è scegliere sempre un broker regolamentato,
Cosa significa? Si intende che la sicurezza e l’affidabilità di un broker di opzioni binarie è rappresentata esclusivamente dalla regolamentazione e dalla certificazione effettuata da organi di vigilanza e controllo, come la CySEC (Cyprus Securities and Exchange Commission).

Quest’istituzione rilascia una licenza apposita, che non solo, è sinonimo di trasparenza per ogni singolo trade, ma soprattutto garantisce una sicurezza generale del capitale che viene depositato dagli investitori.

Inoltre, è essenziale considerare anche altre variabili nella scelta del broker, oltre alla regolamentazione, tra cui:

  • Il trade minimo, ovvero conoscere quale è il valore minimo necessario all’operazione relativa a una singola opzione binaria;
  • Il conto Demo, ovvero il servizio offerto, in genere, dalle piattaforme, che consente di aprire un conto con soldi non reali, con l’obiettivo di fare un po’ di pratica ed esperienza;
  • Il rendimento, ovvero significa che ogni broker offre diverse percentuali di profitto, in base a parametri prestabiliti propri;
  • I bonus, sempre offerti dai broker, che vedremo, però, dettagliatamente nel prossimo capitolo.

I bonus nel trading online

I bonus rappresentano un’ottima strategia di marketing, adottata dalle maggiori piattaforme di trading online, con lo scopo di attrarre nuovi clienti e fidelizzare quelli già esistenti.

In generale, si tratta di fornire un servizio, ovvero un bonus, che corrisponde a uno specifico valore in denaro.
Il più utilizzato è sicuramente il bonus di benvenuto, con lo scopo principale che un trader scelga quel determinato broker, al posto di un altro.

Bisogna, però, prestare attenzione, perché un bonus offerto di valore elevato, non indica, necessariamente, che la piattaforma di opzioni binarie sia la migliore in commercio. Quindi, come affermato in precedenza, bisogna analizzare altri fattori per scegliere il broker adatto.

È importante, inoltre, ricordare che l’utilizzo del bonus di benvenuto non deve essere un modo per arricchirsi gratuitamente, anche perché sicuramente questo non avverrà!

Opzioni binarie

Il mondo delle opzioni binarie

Le opzioni binarie

Le opzioni binarie sono la novità più recente nell’universo del trading online.

Il trading binario è uno strumento finanziario adatto a ogni investitore che desidera ottenere importanti rendimenti in un tempo limitato.

Infatti le percentuali di rendimento sono molto alte, è possibile guadagnare dal 70% al’85%, a seconda delle scadenze fissate, anche nel giro di un solo minuto.

Ma che cosa sono le opzioni binarie?

La parola “opzione” deriva dal fatto che al trader viene lasciata la facoltà di prendere una decisione, mentre “binaria”indica che tale decisione è sempre incentrata su due possibili soluzioni.

Il concetto di opzione binaria è che bisogna effettuare una previsione sull’andamento di prezzo di un bene, detto, in gergo tecnico, asset, che, in sostanza, può essere un titolo azionario, una coppia forex (di valute), una materia prima, oppure un indice sempre azionario.

Scopri cosa sono le opzioni binarie.

Le giuste domande da porsi nel trading binario

Quando si investe nel trading binario, inevitabilmente bisogna porsi delle domande, per esempio:

  • Il prezzo del bene salirà o scenderà?
  • Il prezzo dell’assetraggiungerà un certo livello oppure no?
  • Il prezzo del bene si manterrà all’interno di un certo intervallo di prezzo oppure sforerà il limite?

Supponiamo di osservare le azioni di una società come Google.

Attualmente il prezzo è di 840,00 dollari. Adesso bisogna porsi questo quesito per esempio: fra 10 minuti esatti il prezzo del titolo azionario crescerà, che nel trading binario viene chiamato con la dicitura “Call”, oppure diminuirà, viceversa viene chiamato “Pull”?
Qualora si effettuasse la previsione in modo corretto, permetterà di guadagnare fino all’80% di profitto con una sola operazione.

Nell’ipotesi di previsione corretta, viene detta “in the money” e in questo caso il broker ci pagherà una somma, che varia dal 70 all’85% dell’importo investito.

Al contrario, nell’ipotesi di previsione errata, ovvero “out of the money”, il broker tratterrà il vostro denaro, anche se alcune piattaforme vi restituiranno una parte di questa somma, in genere circa il 5-20%.

Esiste poi un’ulteriore ipotesi, ossia quando il prezzo a scadenza rimane invariato a quello iniziale, in questa particolare circostanza il broker restituisce per intero il capitale investito.

Perché investire nelle opzioni binarie?

Riassumendo, le opzioni binarie sono un semplice strumento finanziario che aiuta il trader attraverso questi passaggi fondamentali:

  • Una volta scelto il titolo sottostante, il trader è sin da subito consapevole del possibile guadagno o della possibile perdita;
  • Al trader non rimane altro che investire su due possibili scenari da qui deriva il nome “opzioni binarie”;
  • Da questo si capisce che le opzioni binarie sono uno strumento finanziario adatto anche a chi non è un professionista, proprio per la loro semplicità.

In conclusione, sono solo quattro i fattori necessari per poter investire con successo: Prevedere l’andamento che seguirà il prezzo del bene, scegliere la scadenza su cui investire, decidere il bene su cui effettuare la previsione e stabilire l’importo da investire.

Il segreto? Sfruttare al meglio l’analisi tecnica

Per ottenere successo con il trading binario, è fondamentale saper utilizzare l’analisi tecnica.

Ebbene sì, è necessario imparare a comprendere e analizzare i mercati, e a capirne tutte le possibili dinamiche, grazie, appunto, all’analisi tecnica, ovvero all’interpretazione dei grafici sull’andamento dei prezzi. Cerchiamo, però, di capire meglio.

Per quanto riguarda il trading binario, i grafici di riferimento sono strumenti essenziali per riuscire a ottenere successo. Ogni trader dovrebbe essere capace di leggerli e intrepretarli perfettamente.

Esistono, però, tre tipologie di grafici utilizzati principalmente dai trader: il grafico a barre, il grafico a linee, e il grafico a candela o candlestick.

Maggiori informazioni sull’analisi tecnica per il trading binario.

Opzioni binarie

Forex trading: come investire al meglio

Forex trading

Partiamo dal presupposto che quando si investe nel forex trading bisogna fare attenzione, perché non è un’attività semplice.

La prima regola per fare un buon trading è conoscere in modo approfondito le dinamiche e i meccanismi del mercato valutario. Non solo, bisogna saper interpretare i grafici di riferimento e quindi effettuare una corretta analisi tecnica.

Comunque niente paura, ecco, qui di seguito una guida pratica, che può essere un valido supporto per investire nel forex trading.
Verranno affrontati i principali argomenti che riguardano il forex trading, dalla definizione, alle caratteristiche specifiche e il suo funzionamento, ma soprattutto in che modo è possibile ottenere dei profitti elevati. Prima di riuscire a guadagnare, è necessario aver molto chiaro i principali concetti teorici del forex trading.

Definiamo il concetto di forex trading …

Il termine forex è l’abbreviazione di Foreign Exchange market, ovvero tradotto in italiano è il mercato dei cambi valutari, dove vengono scambiate, appunto, le principali coppie di valute differenti, attraverso un tasso di cambio. Quest’ultimo è il valore di riferimento per la negoziazione di una valuta.

Detto questo, si può definire forex trading come quella attività di investimento finanziario, con l’unico intento di speculare sul mercato valutario, guadagnando dallo sfruttamento dell’andamento dei prezzi.
È importante sottolineare che il mercato valutario a scopo speculativo è caratterizzato da un’alta liquidità: pensate che la percentuale di valute scambiate è del 90% circa, per un valore di ben 5.3 mila miliardi di dollari ogni giorno.

www.ilforextrading.it

Gli aspetti caratteristici del forex trading

Probabilmente l’aspetto più interessante è che rappresenta il mercato internazionale più grande del mondo, senza avere nemmeno una sede fisica centrale.

Ma non solo, qui di seguito, elenchiamo le altre caratteristiche principali, che riguardano il forex trading:

  • Come accennato prima, il mercato forex è rappresentato da un’alta liquidità, quindi è semplice negoziare, in quanto ci sarà sempre un investitore disposto a scambiare le coppie di valute;
  • Non c’è nessuna commissione extra applicata dai broker;
  • Si tratta dell’unico mercato aperto 24 ore, e cinque giorni e mezzo alla settimana;
  • Accessibile a tutti, anche ai piccoli investitori, infatti basta investire un capitale di accesso minimo, ovvero qualche centinaia di euro.

Il funzionamento del forex trading

Capire come funziona non è difficile, bisogna solamente comprenderealcuni passaggi basilari.
Il meccanismo si basa, praticamente, sulla compravendita del prezzo di due valute in contemporanea. Di conseguenza, il trader compra una valuta e ne vende un’altra nello stesso momento. Quindi, le monete vengono sempre scambiate in coppia, per esempio l’euro con il dollaro, la sterlina con il dollaro, lo yen con la sterlina, e così via.

Ma come viene effettuata la negoziazione?
Attraverso le piattaforme online apposite, i cosiddetti broker, che, però, possono proporre una propria quotazione, che si basa generalmente sul valore corrente di mercato.

Prima di iniziare utilizzare il conto demo!

In conclusione, vi vogliamo suggerire un valido consiglio, ovvero utilizzare il conto demo, in particolar modo, prima di iniziare a “tredare”.
Il conto demo, in genere è uno strumento offerto gratuitamente dai broker. Si tratta di un ottimo strumento per tutti i trader, che permette di svolgere le stesse operazioni di un conto di trading reale, ma con l’unica differenza che con la versione demo si utilizza denaro virtuale.
Non solo aiuta a familiarizzare con un ambiente del tutto nuovo, ma permette anche di effettuare uno studio approfondito dell’argomento e delle diverse strategie.

Ma fornisce anche la possibilità di poter visionare i calendari economici, e le notizie macroeconomiche, che influenzano gli andamenti di prezzo.

Il conto demo è sfruttato da ogni trader, sia principianti che esperti di questo settore, che vogliono provare le proprie strategie di trading, come appena detto, oppure vogliono provare una specifica piattaforma e in un secondo momento scegliere poi se investire con quel broker.

Clicca qui per una guida completa al Forex trading.

Forex trading