Cosa sono le Medie Mobili

Cosa sono le Medie Mobili? Nel mondo del trading online moltissimi trader utilizzano le medie mobili, per vari motivi, per migliorare la loro percezione del mercato. Le medie mobili rientrano negli indicatori di analisi tecnica, sono la base degli indicatori, senza la conoscenza di questo indicatore vi sarà difficile fare un buon trading online. Capire e conoscere le medie mobili vi aiuterà ad effettuare le strategie giuste nel trading.

Cosa sono le medie mobili

Le medie mobili sono semplicemente degli algoritmi, ovvero sono degli strumenti di stampo matematico che consentono, grazie all’utilizzo di una formula matematica di ricavare un indicatore che dia informazioni sull’andamento del prezzo di un determinato Asset finanziario. Le medie mobili sono un indicatore che fa una media di una determinata quantità di casi tra i prezzi di un Asset rispetto ad un arco temporale mobile, le medie mobili prendono in considerazioni solamente le ultime rilevazioni in ordine di tempo.

Le medie mobili si calcolano partendo dal presupposto che il numero degli elementi, in questo caso i prezzi, siano fissi e la media mobile si muove in progressione con l’andamento dei prezzi e li calcola di conseguenza.
Le medie mobili prendono in considerazione i prezzi di chiusura della seduta della borsa, non per questo non possono essere utilizzate per rilevare i massimi e i minimi dei valori di apertura.

Di medie mobili sono state sviluppati vari tipi, sia più complessi che meno, andiamo insieme a conoscerli in modo dettagliato.

Le tre tipologie di medie mobili

Come abbiamo accennato sono state sviluppate tre tipologie di medie mobili, ognuna ha un determinato funzionamento e scopo, iniziamo parlandovi della media mobile semplice o detta anche SMA.

Media Mobile semplice (SMA)

Questo tipo di media mobile semplice, o anche detta in inglese Simple Moving Average, da cui l’acronimo SMA, è una classica media aritmetica del prezzo. La media mobile semplice viene calcolata in questo modo: si sommano i prezzi di chiusura di N periodi di tempo e dividendo il risultato ottenuto per N.

La semplicità di questa media mobile è che assegna ad ogni prezzo la stessa rilevanza, l’ultimo valore ha lo stesso peso del primo prezzo, questo particolare difetto viene corretto con l’utilizzo delle media mobile ponderata.

Media Mobile Ponderata (WMA)

La media mobile ponderata o detta in inglese Weighted Moving Average. Il suo acronimo è WMA anch’essa è una classica media aritmetica del prezzo, la quale però a differenza della media mobile semplice, la media mobile ponderata assegna un peso maggiore ai dati più recenti de l’Asset e un peso minore a quelli più lontani nel tempo.

Poniamo l’esempio di una media mobile che è settata a 10 periodi, la chiusura del 10 giorno viene moltiplicata per 10, invece quella del 9 giorno per nove e cosi via. Alla fine il totale verrà diviso per la somma dei multipli, che nel nostro caso 1+2+3…. il totale sarà 55. in questo caso la media sarà molto reattiva inerente agli eventi recenti, smorzando quelli precedenti.

Media Mobile Esponenziale (EMA)

L’ultima delle tre medie mobili è la media mobile esponenziale detta in inglese Exponential Moving Average, con la sigla EMA. Questa media mobile esponenziale presenta a confronto delle altre due una modalità di calcolo più complessa. Infatti nella formula della media mobile esponenziale vengono presi in considerazione tutti i dati della serie storica di un prezzo, invece nelle altre no. Nella media mobile esponenziale si vede una ponderazione esponenzialmente decrescente.

La ponderazione viene stabilita dai primi dati della serie, sarà minore col passare del tempo fino a diventare infinitesimale, perciò con un ritmo decrescente, che comunque rientrerà sempre nel calcolo. La media mobile esponenziale tiene a mente nel suo calcolo tutta la storia del titolo.

Come utilizzare le Medie Mobili

Ci sono due tipologie di strategie per utilizzare le medie mobili, una è più semplice e basilare e la seconda più complessa. Nella prima strategia vediamo come i basi sugli incroci prezzo/media, mentre la seconda strategia si basa sui crossover tra le due medie.

Nel primo modo di utilizzare le medie mobili ovvero prezzo/media, possiamo vedere come questo metodo si basi sulla discesa del prezzo. Il prezzo va al disotto della media e li si nota come vi sia una situazione ribassista, mentre al contrario vi è una situazione rialzista.

La seconda modalità di utilizzo delle medie mobili, quella più complessa, vediamo come la media mobile venga costruita tramite l’utilizzo di due medie mobili, una è più veloce ed una più lenta, in questo caso si osservano gli incroci, se la media mobile più veloce taglia al rialzo quella lenta si avrà un segnale di acquisto. Se d’altro canto la media mobile lenta incrocia al ribasso quella veloce si avrò un segnale di ribasso.

Conclusioni

Per conoscere al meglio questo indicatore di analisi tecnica si consiglia di fare molta pratica nel campo, in modo da testarlo realmente. Per fare questo ci si può iscrivere ad una piattaforma di trading online accedendo tramite il conto demo, un conto prova che vi farà avvicinare al trading online e alla scoperta degli indicatori, tutto in modo sicuro, dato che è un conto simulato.